Opere grafite - Larysa Ryaboshlyk artista

Art•Lara
Larysa Ryaboshlyk • Artista contemporanea
Larysa Ryaboshlyk • Artista contemporanea
MENÚ
Art
  • Lara
MENÚ
Vai ai contenuti
Dipinti Anno 2021
Quadro G/04
Opere in Grafite
▸ Testa di Moro
▸ Pittura in grafite
▸ Misure 33 x 48
▸ Anno 2021
Disponibilità: 1
New!
Quadro G/03
Opere in Grafite
▸ Testa di Moro
▸ Pittura in grafite
▸ Misure 33 x 48
▸ Anno 2021
Disponibilità: 1
New!
Quadro G/02
Opere in Grafite
▸ Volto di ragazza
▸ Pittura in grafite
▸ Misure 33 x 48
▸ Anno 2021
Disponibilità: 1
New!
Quadro G/01
Opere in Grafite
▸ Frida
▸ Pittura in grafite
▸ Misure 33 x 48
▸ Anno 2021
Disponibilità: 1
New!
Pittura in Grafite
L'uso di questa tecnica era in atto già nella presistoria ad esempio nella Grotta ai Altamira. Attualmente il carboncino ha varie forme, dalla matita ai gessetti ed ai bastoncini. L'impiego del carboncino è rinvenibile fin dalle prime pitture rupestri, dove ai grafiti realizzati con selce si aggiungevano tracce di strofinamento di tizzoni carbonizzati.
Le prime documentazioni storiche risalgono invece alla fine del I millennio dopo Cristo, quando la tecnica dell'affresco si diffuse in Europa, e con essa la pratica di utilizzare in alcuni casi il carboncino per realizzare l'abbozzo. Solo in seguito il carboncino assunse una dignità artistica autonoma, grazie a una materia povera che permetteva comunque di riprodurre una buona varietà di gamme nere e grigie, morbide e sgranate. I lavori eseguiti con questa tecnica necessitano un fissaggio finale; a tale scopo si usano soluzioni acquose di gomma arabica o alcoliche, stese mediante apparecchi a spruzzo, mai a pennello.
Scometto che se tu dipingessi

quello che hai nel cuore
finirebbe in un museo

[ Chuck Palahniuk ]
© Content Copyright - All right reserved 2021
© Content Copyright - All right reserved 2021
Torna ai contenuti